CASA DOLCE CASA

PREMESSA
Per i minori cresciuti in comunità di accoglienza o in famiglie affidatarie raggiungere la maggiore età non sempre è un momento di festa: devono pensare al loro futuro, spesso senza le tutele avute prima. Costruire il futuro da soli è difficile.
I “Progetti per l’Autonomia” accompagnano questo percorso facilitando l’ingresso nel mondo del lavoro e sostenendo la quotidianità abitativa di questi neomaggiorenni.
Si avvalgono di educatori e di alcuni giovani volontari che convivono con i neomaggiorenni: la coabitazione diviene un modello di mutualità abitativa e di condivisione educativa.

  • Casa dolce casa
  • Casa dolce casa 02
  • Casa dolce casa 03
  • Casa dolce casa 04
  • Casa dolce casa 05
  • Casa dolce casa 06
  • Casa dolce casa 07

BISOGNO
Offrire ai neomaggiorenni spazi abitativi sereni in cui poter vivere temporaneamente e acquisire autonomie, avviando contemporaneamente l’ingresso nel mondo del lavoro.

RISULTATO ATTESO
“Casa dolce casa” mette un appartamento a disposizione di un gruppo di tre neomaggiorenni che, in un contesto abitativo sereno e supportato da educatori, si dedicano completamente all’acquisizione delle competenze necessarie per la loro vita adulta.

AZIONE
Pagamento di un anno di affitto per due appartamenti in cui possano vivere 3+3 neomaggiorenni supportati da una figura educativa.

COMPARTECIPAZIONE DI AEPER
Aeper seleziona i neomaggiorenni nell’ambito dei ‘Progetti per l’Autonomia’. Li prepara ed accompagna definendo un progetto individualizzato, sostenendo il raggiungimento dei personali obiettivi di autonomia.

DONAZIONE

Costo dell’affitto: 12.000 euro per 2 appartamenti per un anno.

A CHE PUNTO SIAMO?

CASA DOLCE CASA
91%